domenica, maggio 07, 2006

La M...a


Ho trovato questo testo in rete,purtroppo non ricordo il sito.L'autore è uno dei componenti del Quartetto Cetra,scritta nel 1973 non ha perso certo il suo significato.

La merda
Anton Virgilio Savona[1973]
Testo e musica di Anton Virgilio Savona proprio quello del quartetto cetra

Lei così tenera e pulita,La base della nostra vita.Lei che solleva dalle pene,Lei che ci vuole tanto bene.E tra ogni cosa, in fondo in fondo,La più pacifica del mondo.E tra ogni cosa, in fondo in fondo,La più pacifica del mondo.
Il nome suo lo appiccichiamoAl grande capo americano,E a tutti i grandi mascalzoniChe costruiscono cannoni.Ma non è giusto, francamente,Trattarla tanto indegnamente,Ma non è giusto, francamente,Trattarla tanto indegnamente.
Povera merda disgraziata,Sempre svilita e disprezzataQuando schifati ne parliamoE il nome suo vituperiamo.Mentre sappiamo che è innocenteE non ha colpa mai di niente,Mentre sappiamo che è innocenteE non ha colpa mai di niente.
Non la si deve maltrattare,Non la si deve confrontareCon quegli squallidi drappelliChe usano elmetti e manganelli.E non si faccia mai la svista,Di dire che è capitalista,E non si faccia mai la svistaDi dire che è capitalista.
Sempre pazienti la aspettiamoEd ogni giorno la creiamo,Mite, umilissima, garbata,Utile, onesta e riservata.Non la dovremmo tirar fuoriPer definir gli sfruttatori,Non la dovremmo tirar fuoriPer definir gli sfruttatori.
Se per un po’ riflettereteOnestamente converreteChe perde presto consistenzaE ha una brevissima esistenza.Mentre chi “merda” vien chiamatoMuore soltanto se ammazzato,Mentre chi “merda” vien chiamatoMuore soltanto se ammazzato.

2 commenti:

Forlivese ha detto...

"Il comunismo"

a. ha detto...

Sicuramente l'hai trovata qui:
http://www.prato.linux.it/~lmasetti/canzonicontrolaguerra/canzone.php?id=3932&lang=it