domenica, gennaio 23, 2011

Beards for belgium.


http://www.beardforbelgium.be/en/see-all-the-beards/


Ci sono tanti modi per protestare contro la crisi che impedisce la formazione di un governo in Belgio. Il popolare attore cinematografico Benoit Poelvoorde aveva lanciato, qualche giorno fa, l’idea di non tagliarsi la barba finché non sarà formato il nuovo esecutivo. Sembrava una boutade e invece sono centinaia i belgi che hanno accolto l’invito, inviando le loro fotografie a un apposito sito Internet......
Da:http://it.euronews.net/2011/01/23/belgio-c-e-chi-per-protesta-si-lascia-crescere-la-barba/

Mi sembra un'ottima idea,riempiamo l'Italia di "barbudos".

sabato, gennaio 15, 2011

Fiat voluntas sua.



I volontari di "Terra del fuoco" hanno riempito diversi punti della città - anche simbolici come la Mole e la Gran Madre - di striscioni con una semplice frase: "5213 grazie" con riferimento ai lavoratori che si sono espressi al referendum di Mirafiori (foto di Francesco Del Bo / Photonews)
Da La Repubblica



Gli operai nei reparti fiat nell'epoca marchionne.

martedì, gennaio 11, 2011

Io so' il nome di questo Uomo che piange.


Io so' il nome di questo Uomo che piange,ha il nome di tutti gli uomini e le donne venuti dal sud a cercare lavoro,per fuggire dalla fame di una terra malata ed uccisa dalle mafie e dalla malapolitica.Ha il nome di tutti gli operai morti sul posto di lavoro,schiacciati da una pressa,bruciati dal menefreghismo delle multinazionali,avvelenati nei reparti verniciatura.Ha il nome di tutti gli operai morti nelle piazze in cento anni di lotte per liberarsi dallo sfruttamento di mille padroni.Questo Uomo che piange ha il mio nome,ha il vostro nome,ha il nome di tutti gli Uomini che devono piegarsi per avere ciò che è loro di diritto,il diritto ad vita dignitosa. video

martedì, gennaio 04, 2011

Due minuti d'odio



Due minuti d'odio

I due minuti d'odio sono una pratica coercitiva esercitata dal governo del Grande Fratello nel romanzo "1984" di George Orwell.Tale pratica collettiva viene attuata sui posti di lavoro, negli incontri di partito, ovunque sia possibile; consiste nel riunirsi "spontaneo" degli astanti, al segnale emesso da altoparlanti, dinanzi ad un teleschermo che proietta immagini del nemico supremo della patria Oceania, Emmanuel Goldstein, scene di guerra e sequenze studiate per coinvolgere psicologicamente gli spettatori, accompagnate da suoni e rumori fastidiosi.
Dopo pochi secondi il pubblico inizia a dare in escandescenze e ad inveire contro Goldstein o contro lo schieramento con cui ci si trova in guerra in quel momento -Eurasia oppure Estasia a seconda; si arriva a lanciare oggetti contro il teleschermo, imprecando colti da implacabile furore, sotto lo stretto controllo di incaricati del partito.
Chiunque manifesti segnali di eterodossia, o perfino micro-espressioni facciali non consone al contesto, viene considerato come un possibile traditore.
Questo meccanismo rappresenta, tra le altre cose, una valvola di sfogo dell'aggressività dei cittadini ed un modo per demonizzazione un capro espiatorio su cui gettare tutte le colpe delle difficoltà della loro vita quotidiana. I "due minuti d'odio" sono funzionali al mantenere un controllo ancora più stretto e serrato sul popolo e sui membri del partito.
Da Wikipedia

sabato, gennaio 01, 2011

Auguro un'anno di Sfiga Enorme.





Eh sì tra tanti sdolcinati e fasulli auguri di buone feste,io auguro un'anno d'immensa sfiga a tutti gli appartenenti al governo,alle mafie ed a tutti i delinquenti a loro associati,partendo dal basso fino ai vertici più alti.E di solito ci prendo!Auguri.