martedì, aprile 22, 2008

Il Battaglion Lucetti gli Anarchici nella Resistenza

Fra pochi giorni festeggeremo il 25 Aprile anniversario della Liberazione dal nazifascismo ed io vorrei ricordare una delle tante pagine poco conosciute o più probabilmente volutamente dimenticate dalle istituzioni perchè particolarmente scomode:i partigiani del Battoglione Lucetti e delle altre formazioni Partigiane Anarchiche.Di seguito alcune note tratte dalla rete ed un video con la canzone Dai monti di Sarzana inno del Battaglion Lucetti.

Militanza degli anarchici nella Resistenza
Nella Lunigiana e nella zona di Carrara operavano, con circa un migliaio di combattenti, queste formazioni libertarie:" G.Lucetti", "Lucetti bis" , "M.Schirru", "Garibaldi Lunense" "Elio", "Sap" "R.Macchiarini", Sap-Fai.
In altre zone pur essendovi formazioni autonome, vedi Genova, ad es., e non solo Genova ovviamente, gli anarchici, numericamente non trascurabili, confluirono in buon numero nelle Brigate d'assalto Garibaldi,(ricordiamo che Emilio Canzi era il comandante militare unico della XIII zona operativa a Piacenza, e nelle formazioni di [[Partito d'Azione|Giustizia e Libertà 5]nello specifico di Roma molti anarchici militavano in quest'ultima formazione comandata da Vincenzo Baldazzi,legato da rapporti di antica amicizia con Errico Malatestasempre a Roma Raffaele De Luca ,anarchico,in quel momento vicino alle posizioni della sinistra comunista non del PCI è uno dei capi e fondatori di Bandiera Rossa Roma.
I precedenti storici del tessuto sociale di Carrara portano alla conseguenza che la presenza in zona di formazioni anarchiche partigiane autonome fosse la più alta di tutta Italia.
Tratto da:
http://it.wikipedia.org/wiki/Battaglione_Lucetti#Militanza_degli_anarchici_nella_Resistenza
Per altre informazioni:http://www.anarca-bolo.ch/a-rivista/328/dossier.htm


Dai monti di Sarzana

Momenti di dolore,
giornate di passione,
ti scrivo cara mamma,
domani c'è l'azione
e la brigata nera,
noi la farem morire.

Dai monti di Sarzana
un dì discenderemo
all'erta partigiani
del battaglion Lucetti.

Il battaglion Lucetti
son libertari e nulla più
coraggio e sempre avanti
la morte e nulla più.
Coraggio e sempre avanti
la morte e nulla più.

Bombardano i cannoni
dai monti sarzanesi
all'erta partigiani
del battaglion Lucetti
più forte sarà il grido
che salirà lassù
fedeli a Pietro Gori
noi scenderemo giù.
Fedeli a Pietro Gori
noi scenderemo giù.

Informazioni:

Canzone dei partigiani anarchici del “Battaglione Gino Lucetti” che operò nel Carrarese e attorno a Sarzana. Il canto è stato riferito in modo frammentario nel 1962 a Roberto Leydi da due partigiani di Carrara. Gino Lucetti è l’anarchico che nel 1926 fece un attentato a Mussolini lanciandogli una bomba nei pressi di Porta Pia a Roma. Arrestato, venne condannato l’anno successivo dal Tribunale Speciale a 30 anni. Nel 1943 viene mandato al confino ad Ischia dove muore sotto un bombardamento “alleato”.

Tratto da:http://www.ildeposito.org/view.php?id=24

video

Nessun commento: