giovedì, ottobre 23, 2008

Berlusconi: "Polizia nelle scuole?Mai detto né pensato"

"Non ho mai detto nè pensato che servisse mandare la polizia nelle scuole. I titoli dei giornali che ho potuto scorrere sono lontani dalla realtà". Così il presidente del consiglio, Silvio Berlusconi, da Pechino torna sulle polemiche suscitate dalle sue parole di ieri.
"Quando leggo i giornali non riesco a riconoscermi negli eventi di cui sono stato spesso pratotagonista - continua Berlusconi - Questo è sempre accaduto e continua ad accadere: non mi riconosco nelle situazioni raccontate dai giornali, c’è un divorzio tra l’informazione e la realtà". Sulla scuola, in particolare, Berlusconi definisce "totalmente contrari alla realtà" i titoli dei giornali rispetto a quanto affermato ieri in conferenza stampa.
Da:http://quotidianonet.ilsole24ore.com/2008/10/23/127618-berlusconi_polizia_nelle_scuole.shtml

Lo smemorato di Cologno è oramai all'ultimo stadio non si ricorda quello che ha detto il giorno prima,non si riconosce più in quello che dice ,però si è accorto che "c'è un divorzio tra l'informazione e la realtà"in effetti lui vive in una realtà che non nulla ha che fare con l'informazione,la sua realtà è legata solo alle sue follie.
video

2 commenti:

Saso ha detto...

Fa di Pino ciò che vuoi: tanto è più finto di berl... ops, stavo per pronunciare il suo nome completo. Sorry. Ovviamente, sono finti in due modi diversi.

Apprezzando tantissimo la tua visita e il tuo commento, ti invito a tornare quando vuoi. E ricambio il piacere di metterti tra i miei blog preferiti.

Tieni Botta,
Saso/Pino

Carlo ha detto...

Ciao Saso ti ringrazio per la visita ed il commento.Per tenere botta tengo botta,oramai sono 40 anni che mi scorno con la realtà ma io sono un "fantastico fantasioso fantasticante"per cui l'avrò/avremo vinta,prima o poi.
Un'abbraccio.