lunedì, dicembre 20, 2010

PoliziottoProvocatore? NO PrecarioPizzaiolo!


Foto da Repubblica

ROMA - Ha un nome e un cognome il ragazzo che con il casco ha mandato all'ospedale Cristiano, il quindicenne colpito durante la manifestazione del 14 dicembre a Roma. Si chiama Manuel De Santis, ha vent'anni, fa il pizzaiolo ed è un precario. È di sinistra ma non frequenta alcun centro sociale o gruppo politico e soprattutto non è un ultrà. Sabato scorso si è autodenunciato in Procura a Roma: «Ho colpito io Cristiano con il casco». «È un cane sciolto», afferma l'avvocato Tommaso Mancini, uno dei legali a cui la famiglia del ragazzo si è rivolta......
http://www.corriere.it/cronache/10_dicembre_20/cristiano-casco-manuel_d111296e-0c1f-11e0-939a-00144f02aabc.shtml
Del tipo a fare cazzate non bastano gli altri.........

2 commenti:

angie ha detto...

pensavano anche fosse un "disobbediente" che pretendeva obbedienza...
(uhao! ma quanti anni ha Mancini? da Primavalle a "cani sciolti" - passando per la Mambro)

Carlo ha detto...

Angie io rimango dubbioso,non sono un complottista per costruzione mentale,ma c'è qualcosa che non mi quadra.Se è "un cane sciolto"(erano 30 anni che non sentivo più usare questo termine)non avrebbe avuto nessun motivo di fare da servizio d'ordine,chi glielo ha chiesto?
I Serv.d'ordine erano strutture ben organizzate e non servivano certo a difendere le forze dell'ordine!
Chiederà pure scusa,verrà condannato,forse,ma purtroppo le cazzate le fanno,se non sono prezzolati,proprio questi personaggi un po' borderline che non controllano le loro reazioni ed i loro nervi.Meglio stiano fuori dalle manifestazioni grazie.