domenica, giugno 18, 2006

Una bella canzone antimilitarista di Duilio DelPrete


Ho trovato questa bella canzone antimilitarista in un vecchio LP che comprai nel 1969,rovistando frai vecchi dischi mi è venuta la voglia di metterla nel mio blog,dopo averla passata al sito Canzoni contro la guerra.

Presente di Duilio DelPrete dal LP "dove correte" primo disco della collana OFF 1968

Presente
Alla stazione coi fiori fiato agli ottoni della banda sbandierinanti scolari la tradizione lo comanda
Le medagliere lustrate e le ragazze in amore per le ferine zaffate che emana il futuro vincitore
Vedove istericoardenti mogli in sospetto di figli baci ed abbracci frementi e nobili umidi cigli
Benedizioni di rito salve di hurrà e gloria a voi il battaglione è partito fiero ed indomito e poi
Poi quel compagno in ginocchio stupito di ritrovarsi le viscere in mano un girasole nel ventre è caduto ed è rimasto a marcire lontano
C'era una clausola in più nel contratto quella di andare a morire ammazzato lo sfruteranno rifatto in cemento e chissà come ne sarà contento
Il generale ha dettato"l'idea si impone con l'acciaio"(1) per conquistare il mercato si intona il canto del mortaio
La burba va' sottoterra povera carne da cannone buona per fare la guerra ma non la rivoluzione
Ed è per questo mio caro marmocchio che il fucilino non te l'ho comprato ho preferito regalarti Pinocchio un burattino di legno snodato
Tra ferro e fuoco i soldati di piombo son sempre vinti e non mai vincitori fondono insieme i codardi e gli eroi ti farai grande e mi capirai.
(1) frase del generale Wheeler
1968
http://www.prato.linux.it/~lmasetti/antiwarsongs/canzone.php?lang=it&id=4133

3 commenti:

Skeight ha detto...

Ciao, per favore aiutami a diffondere la campagna per aiutare il quotidiano il manifesto a superare la crisi finanziaria in cui si trova! (ci sono maggiori informazioni nel mio blog).
Grazie!

happy h ha detto...

Ciao. Mi interessa molto la canzone ma non è più possiile scaricarla dal sito da te indicato.
Puoi mica farmela avere in qualche modo, o rimetterla in linea? Grazie

avalenti ha detto...

Caro Carlo, sono anni che cerco disperatamente questo disco di Duilio Del Prete. Me lovenderesti? In caso contrario, anche se non molto legale, me ne faresti una copia?
Ti ringrazio anticipatamente.
Andrea Valenti